“Si alle alleanze tra Pd e M5s, l’abbiamo anche ribadito in occasione dell’alleanza in Liguria. Siamo sempre stati per la responsabilità”, così Jasmine Cristallo, portavoce nazionale del movimento 6000 sardine. “Abbiamo accolto con interesse il voto su Rousseau. Riteniamo che gli elettori e gli iscritti del Movimento 5 stelle stiano testimoniando una maturazione che anticipa e supera quella di alcuni loro rappresentanti”, ragiona la sardina. “Finalmente con questo voto si segnala una volontà di progettualità e si mettono da parte la demagogia, gli slogan alla base del movimento e adesso si può pensare ad un futuro con una visione politica. Noi siamo per la politica non per l’antipolitica”, spiega Cristallo. Già “quando Di Maio parlava di mandato zero contro ogni legge dell’aritmetica e di decenza – continua – si portava nella vita reale la consapevolezza che gli slogan e la demagogia erano andati perduti. Non c’è opposizione ideologica al M5s, non condividiamo il loro populismo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni, per Roma Zingaretti boccia la Raggi. E sulle alleanze: “Avanti con chi non vuole regalare regioni alla destra di Salvini”

next
Articolo Successivo

Regionali, senatore Fenu (M5s): “In Marche e Puglia corriamo da soli, no ad alleanze a priori”

next