Diverse decine di migliaia di oppositori bielorussi si sono radunati in piazza a Minsk per la grande “Marcia per la liberta‘” contro il presidente Alexander Lukashenko, in quello che sembra il più grande raduno dall’inizio delle proteste. A una settimana dalla contestata sesta rielezione, una folla enorme è scesa per le strade della capitale, mettendo seriamente in dubbio la regolarità delle elezioni. Nella stessa Minsk intanto, si è tenuta anche una contro-manifestazione pro presidente: il contestato voto che lo ha eletto per la sesta volta una settimana fa presidente della Bielorussia non sarà ripetuto, ha ribadito lo stesso Lukashenko dal palco da cui ha parlato ai suoi sostenitori.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Beirut, dalle case ottomane ai locali di Bourj Hammoud: città protegge quel che resta del suo patrimonio. E dalle macerie salva cani e gatti

next
Articolo Successivo

‘Indecenti’, ‘immorali’: in Egitto è caccia aperta alle influencer di TikTok

next