“Stanco, frustrato“. Addirittura “incompreso“. Dopo due stagioni in bianconero, Cristiano Ronaldo potrebbe dire addio alla Juventus già da quest’estate. A metterlo nero su bianco è il magazine France Football, che segue da vicino il campione portoghese. Neanche a dirlo, la destinazione suggerita dalla prima firma del settimanale francese Thierry Marchand è il Paris Saint-Germain.

Secondo il retroscena svelato dalla rivista transalpina, Cr7 sarebbe stato pronto a fare armi e bagagli in direzione Francia già lo scorso inverno. Ma solo l’esplosione della pandemia di coronavirus avrebbe bloccato la sua ambizione. Anzi, il “suo sogno”. Secondo Marchand il momento più nero per Ronaldo è arrivato il 22 ottobre del 2019 dopo la sofferta vittoria in rimonta contro il Lokomotiv Mosca per 2 a 1, grazie alla doppietta di Dybala. “Un sentimento di rabbia contenuta lo animava”, recita l’articolo. E ancora: “All’uomo non piace perdere. E anche se la Juve non ha perso quella sera, ha offerto una prestazione di un pallore infinito. Cristiano Ronaldo odia il fatto che la sua squadra non sia all’altezza, alla sua altezza. In tali momenti, si immagina altrove”. I pensieri veri o presunti del portoghese sarebbero andati a un club che, secondo France Football, gli consentirebbe di “andare ancora più alto” e dove sarebbe “amato alla follia”. “A Parigi, per esempio”. Dove Ronaldo sognerebbe di giocare con Neymar, di cui è amico, e Mbappé, che stima moltissimo.

Il settimanale insiste sull’infelicità del cinque volte Pallone d’oro a Torino. Dove segna il 41% delle reti (troppe), dove non ha trovato feeling con Maurizio Sarri (che comunque rispetta) e dove si sentirebbe “prigioniero”. Secondo l’entourage del giocatore, sostiene sempre France Football, l’addio di Ronaldo verrebbe dato come “molto probabile”. Ma all’estero non ci sono molte squadre disposte a spendere così tanto, col Real Madrid che ha imparato a vincere senza di lui e col Manchester United intenzionato a puntare sui giovani. Resterebbe, appunto, il Psg. Al di là di ricostruzioni e speculazioni, ciò che è certo è che CR7 è legato alla Juve fino al 2022 e che dopo il secondo scudetto in Italia ha annunciato di voler vincere “il mio terzo titolo”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Serie A, la top 11 di fine campionato – Bene l’Atalanta e il Milan post Covid, Calhanoglu rivitalizzato da Ibra. A Dybala preferisco bomber Caputo

next