“Il Covid ci ha insegnato molte cose, ma io qui, nel Senato, che ritengo sia una delle camere più alte, penso che non ci sia collaborazione”. Così la senatrice Patty L’Abbate, del Movimento 5 stelle, nel corso del suo intervento a Palazzo Madama durante la discussione generale sullo scostamento di bilancio, approvato con 170 sì. Il lapsus non è passato inosservato. Secondo l’ordinamento dello Stato, infatti, il Parlamento è suddiviso in due sole camere, la Camera dei deputati e il Senato della Repubblica. Vige il bicameralismo perfetto, ma dal momento che in assenza del presidente della Repubblica è il presidente del Senato a ricoprire il ruolo di presidente supplente, il Senato è considerato la camera alta – e non quindi una delle camere più alte – e la Camera dei deputati la camera bassa.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Scostamento di bilancio e piano di riforme, la maggioranza al Senato tocca quota 170. Via libera anche alla Camera

next
Articolo Successivo

L’apertura di Zingaretti al maggioritario. Il leader dem a Sky Tg24: “Fino a tre settimane fa tutti d’accordo sul proporzionale. Ora invece…”

next