I nuovi casi di coronavirus in Italia sono ancora in calo dopo il picco dello scorso sabato: 168 nuovi casi, a fronte dei 254 di ieri. Dato che deve tenere conto di un netto calo dei tamponi effettuati: 25mila. Il giorno prima l’incremento era stato di 40.526 test. Questi sono gli ultimi aggiornamenti forniti dal ministero della Salute sulla situazione del contagio. Complessivamente 246.286 persone si sono ammalate di coronavirus. Stabile il numero dei decessi: cinque, come nelle 24 ore precedenti, per un totale di 35.112 dall’inizio dell’emergenza. I morti sono stati registrati in Piemonte, Lazio, Puglia, Abruzzo e Sardegna. Cinque anche le Regioni che oggi registrano zero nuovi casi. Aumentano i guariti: ieri erano stati 126, oggi sono 147, portando il totale complessivo a 198.593.

Il bollettino precisa alcuni dati forniti dalle Regioni: la Sardegna segnala che due casi dell’area di Sassari erano stati inseriti erroneamente due volte, pertanto l’incremento dei casi positivi di oggi è 0. L’Abruzzo ad esempio segnala che i dati di ieri (domenica) sui casi testati e tamponi erano errati: i numeri corretti erano 82245 casi e 124891 tamponi, pertanto il reale incremento rispetto a ieri è (178 casi e 264 tamponi).

In Lombardia non si registra alcun decesso per il quarto giorno consecutivo. Dei 34 casi odierni, 6 sono debolmente positivi e 3 risultati positivi dopo aver effettuato i test sierologici. Secondo i dati forniti dalla Regione, i morti dall’inizio della pandemia sono 16.801. Il bollettino quotidiano evidenzia anche sei province (Cremona, Lodi, Mantova, Pavia, Sondrio e Varese) a zero contagi. La provincia di Milano invece conta 14 casi, di cui la metà in città, e risulta la più colpita di giornata per numero di nuovi contagi. Altri 8 positivi a Bergamo e 2 in più a Brescia, Como, Lecco e Monza e Brianza. L’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, parla di “dati incoraggianti anche se non dobbiamo abbassare la guardia nei confronti dei focolai, anche di piccole dimensioni, che le nostre strutture sanitarie territoriali stanno scovando e bloccando ancora in fase embrionale”.

Intanto si intensificano i controlli, soprattutto nelle grandi città. A Milano multe per chi non indossa la mascherina sui mezzi pubblici, a Roma contestate violazioni per oltre 2mila euro a diversi ristoranti tra Balduina e Trastevere. Chiuso anche un ristorante all’Eur. Oggi nel Lazio si sono registrati 13 casi e un decesso. “Di questi otto sono casi di importazione – precisa l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato – un caso di nazionalità del Bangladesh, due casi da Spagna, due da Afghanistan, uno dal Pakistan, uno da Egitto e un caso di una donna da Capoverde con link con Arabia Saudita”.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sì John, davvero: ad alcune persone non piace la tua ‘Imagine’. Forse perché è troppo umana

next