Le qualifiche del Gran Premio di Austria aprono il mondiale di Formula 1 nel segno del dominio Mercedes. Nessuna sorpresa, se non che davanti a tutti c’è Valtteri Bottas: il finlandese conquista la pole davanti al campione del mondo Lewis Hamilton. Per la Ferrari l’inizio è un disastro: Charles Leclerc partirà settimo, Sebastian Vettel non è riuscito nemmeno a qualificarsi per l’ultima sessione di qualifica e scatterà dall’undicesima casella della griglia di partenza. Dietro alle Mercedes c’è Max Verstappen con la Red Bull che corre sul circuito di casa a Spielberg, ma sconta comunque mezzo secondo dalle Frecce d’Argento (quest’anno in livrea nera).

A riempire le prime posizioni della griglia ci sono poi le sorprese McLaren e Racing Point: l’inglese Lando Norris si piazza quarto, davanti ad Alexander Albon, compagno di squadra di Verstappen. Sesto tempo per il messicano Sergio Perez che precede il monegasco della Ferrari. Poi nello stesso ordine l’altra McLaren di Carlos Sainz e la Racing Point di Lance Stroll. Il via alla gara domenica 5 luglio alle ore 15.10.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Formula 1 al via: Hamilton punta i record di Schumacher, Verstappen è il primo ostacolo. Le Ferrari? L’unica certezza è la sfida Leclerc-Vettel

next
Articolo Successivo

F1, nel Gp d’Austria dominio Mercedes ma Leclerc fa un miracolo: vince Bottas, poi la sua Ferrari e Norris. Hamilton 4° (con penalità)

next