Da anni percepiva la pensione di invalidità come non vedente totale. La donna, 38 anni, residente a Bologna è stata filmata dalla Guardia di finanza mentre attraversava la strada senza accompagnatore, sceglieva prodotti da acquistare nei negozi e accompagnava i figli a scuola con due passeggini, riuscendo a evitare gli ostacoli lungo la strada. Accusata di truffa aggravata, il giudice per le indagini preliminari, Albero Ziroldi, ha emesso un sequestro per 70mila euro nei confronti della falsa invalida. La indagini sono iniziate a seguito di una segnalazione. La guardia di finanza ha accertato che la donna, affetta da una compromissione visiva, era stata giudicata dall’Inps come “cieca assoluta” nel 2005. Gli esiti dei pedinamenti e degli appostamenti hanno però permesso di accertare il contrario

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bill Gates finanzia il progetto di un ex operaio brianzolo: 1 milione di dollari per una pompa idraulica da usare nei Paesi in via di sviluppo

next
Articolo Successivo

Liguria, la mappa delle prime quattro notti di autostrade chiuse. Toti: “Ordinanza contro il piano di Mit e Aspi, situazione insostenibile”

next