Tensioni a Londra tra la polizia e i partecipanti a diverse feste in strada, organizzate senza il rispetto delle norme per contenere i contagi da coronavirus. Per la seconda notte consecutiva gli agenti sono dovuti intervenire, questa volta per un “evento musicale non autorizzato”, come denuncia la Metropolitan Police, a Notting Hill. Scotland Yard ha sottolineato che durante l’intervento sono stati lanciati oggetti contro le forze dell’ordine e che poi diversi ragazzi hanno assalito anche le volanti, distruggendole. Si tratta del terzo episodio del genere in poco tempo nella capitale britannica, come ha sottolineato la comandante della polizia metropolitana, Cressida Dick, ammonendo che – malgrado non si registrino feriti tra i poliziotti – si tratta di comportamenti penalmente punibili. Nelle ore precedenti le pattuglie erano dovute intervenire anche nella zona di Mitcham per sgomberare “con molta fermezza” una strada da “un grande raduno illegale” di persone. Nei giorni scorsi un episodio analogo era sfociato anche nella devastazione di almeno un veicolo della polizia a Brixton, quartiere tradizionalmente popolare di Londra.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Svezia contro Oms: “Dice che rischiamo la seconda ondata? Ha interpretato male i nostri dati”

next
Articolo Successivo

Usa, Trump contro l’Obamacare: chiede alla Corte Suprema di annullarlo. Biden: “Mette a rischio gli americani durante la pandemia”

next