Un uomo ha aggredito con un coltello i passanti nel centro di Glasgow, di fronte a un albergo, ferendo sei persone. Un portavoce della polizia scozzese ha detto che agenti armati stanno presidiando la zona e che un “sospettato” è stato ucciso a colpi di arma da fuoco dalle forze dell’ordine e che non ci sono altri ricercati. Tra i feriti c’è anche un agente, ora ricoverato in ospedale. Le autorità confermano quindi che l’unica vittima al momento è l’assalitore. Non si indaga per terrorismo, fa sapere la polizia. La situazione è stata già “contenuta” e non c’è più alcun pericolo per la cittadinanza, ma la polizia ha comunque chiesto alle persone di evitare l’area per il momento. “Sono profondamente rattristato per il terribile incidente di Glasgow – ha scritto su Twitter il primo ministro Boris Johnson – i miei pensieri sono per tutte le vittime e le loro famiglie”.

L’aggressione è avvenuta sulle scale dell’hotel Park Inn che veniva utilizzato per alloggiare i richiedenti asilo durante l’epidemia. Lo riferisce fra gli altri l’Independent, citando Mohammad Asif, presidente dell’Afghan Human Rights Foundation, un’ong che assiste i rifugiati afghani nel Regno Unito. Al momento, l’episodio è ora indicato da fonti investigative come “un incidente grave“, e non si parla di terrorismo. Una strada, West George Street, è stata bloccata al pubblico da agenti armati, entrati in azione all’interno di un edificio. Un testimone ha raccontato all’AP di aver visto quattro persone portate via in ambulanza e a terra un uomo ferito, dai tratti nordafricani, scalzo, con una ferita profonda. Ma di non essere certo che si tratti di una vittima o dell’assalitore. “La polizia ci ha detto di tornare subito dentro e chiuderci a chiave“.

Emergency services are currently dealing with an incident on West George Street in Glasgow. The street is currently closed off and the public are asked to avoid the area at present. The situation is contained at this time and there is no danger to the general public. pic.twitter.com/xk5sDUTmtr

Il primo ministro britannico, Boris Johnson, ha commentato l’accoltellamento di Glasgow come “un terribile incidente“, dicendosi vicino alle vittime e ringraziando polizia e servizi di soccorso della città scozzese per la tempestività della reazione. “Notizie davvero spaventose dal centro di Glasgow – ha twittato intanto la first minister del governo locale scozzese, Nicola Sturgeon -, i miei pensieri sono per tutte le persone colpite”. “Per favore – ha aggiunto Sturgeon rivolgendosi ai cittadini – state lontani dalla zona, permettete ai servizi di emergenza di fare il loro lavoro e non condividete informazioni non confermate”. Di episodio “allarmante” ha parlato poi la ministra dell’Interno britannica, Priti Patel.

Le modalità dell’aggressione ricordano molto quella di Reading, avvenuta appena sei giorni fa, dove tre persone erano state uccise ed altre due ferite in modo grave nel parco di Forbury Gardens. Responsabile di quell’attacco, definito di matrice terroristica dalla polizia, un richiedente asilo libico 25enne, Khairi Saadallah.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Usa, Trump contro l’Obamacare: chiede alla Corte Suprema di annullarlo. Biden: “Mette a rischio gli americani durante la pandemia”

next
Articolo Successivo

Turchia, fallito colpo di stato: 121 condanne all’ergastolo. A quattro anni dall’azione militare continuano retate e arresti

next