“Insieme ce la faremo”. Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, pochi minuti dopo aver concluso la prima giornata di Stati generali per l’economia, ha deciso di rispondere su Twitter a Miley Cyrus. Nelle scorse ore infatti, la cantante americana aveva sollecitato il premier a prendere posizione per la campagna di Global Citizen in solidarietà del movimento Black Lives Matter e per affrontare l’impatto del covid 19 sulle comunità più emarginate. “L’Italia”, ha scritto Conte, “è stata in prima linea nella battaglia contro il #COVID19 e è impegnata nell’ACT-Accelerator per assicurare un accesso universale e equo ai vaccini e ai trattamenti. La cooperazione internazionale e la solidarietà sono fondamentali per avere successo. Insieme ce la faremo”.

Nella sua risposta il premier non è entrato nello specifico delle proteste di Black Lives Matter, ma ha preferito rispondere genericamente sull’accesso alle cure dei malati di covid. Il tweet di Miley Cyrus fa parte di una campagna per chiedere ai leader mondiali di prendere posizione: “L’Italia e il mondo uniti nella solidarietà con Black Lives Matter negli Stati Uniti“, si legge nel messaggio della cantante. “Dobbiamo rimanere uniti per affrontare # COVID19 e il suo impatto sproporzionato sulle comunità emarginate, in particolare le comunità di colore. Per favore, unisciti a noi”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Regeni, Conte: “Parole dei genitori? Qualsiasi opinione della famiglia merita rispetto. Ma meritano rispetto anche gli sforzi del governo”

next
Articolo Successivo

Anpal, nuova autodifesa di Parisi: “I 160mila euro di spese? È quello che mi spetta, non posso andare al lavoro a piedi”

next