Dopo le devastazioni e i saccheggi seguiti alle proteste per la morte di George Floyd, l’afroamericanoucciso la scorsa settimana da un poliziotto, è intervenuto sul caso – come molti suoi colleghi cestisti ed ex cestisti (per esempio, il suo ex compagno di squadra, Michael Jordan) – la leggenda della Nba, Dennis Rodman. “Perché stiamo saccheggiando? Perché stiamo rubando? Perché stiamo creando ulteriori problemi? Bisogna protestare nel modo giusto, non dovete uscire e bruciare le cose, derubare e fare cose di questo tipo. Perché ci stiamo facendo del male, di nuovo? Perché non proviamo ad aiutarci, a risolvere i problemi?”, ha chiesto l’ex stella dei Chicago Bulls e dei Detroit Pistons. “Siamo umani, non siamo fottuti animali”, ha concluso.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, a Wuhan trovati 300 asintomatici su 10 milioni di test: quarantena per oltre 1400 persone

next