Sfruttando la fragilità di persone anziane prometteva, in cambio di denaro, di togliere loro il “malocchio”, comunicare con i defunti e anche la possibilità di eseguire esorcismi. Con queste accuse la Guardia di Finanza di Lodi ha arrestato un sedicente mago e due suoi familiari per associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata e al reimpiego di denaro di provenienza illecita.

Il mago arrestato accusato di aver truffato anziani e al quale la Guardia di Finanza di Lodi ha sequestrato 3,6 milioni di euro è Renzo Martini, in arte mago Candido. Martini lavorava molto in tv e tramite social media e via via, nel tempo, era diventato, a Castelgerundo (in provincia di Lodi), anche un personaggio pubblico, donando al Comune ciò che veniva indicato come più utile per la comunità locale: appena pochi mesi fa, anche una monovolume Dacia Lodgy. L’uomo è stato arrestato e posto ai domiciliari assieme a due componenti della sua famiglia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Afroamericano ucciso, a Milano attivisti manifestano davanti al consolato Usa: “Sotto quel ginocchio abbiamo perso tutti il respiro”

next
Articolo Successivo

Sono le Venti (Nove), dalle immagini del primo traffico alle gite degli italiani: online la raccolta dei “filmini di famiglia” per rivivere il passato

next