Sfruttando la fragilità di persone anziane prometteva, in cambio di denaro, di togliere loro il “malocchio”, comunicare con i defunti e anche la possibilità di eseguire esorcismi. Con queste accuse la Guardia di Finanza di Lodi ha arrestato un sedicente mago e due suoi familiari per associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata e al reimpiego di denaro di provenienza illecita.

Il mago arrestato accusato di aver truffato anziani e al quale la Guardia di Finanza di Lodi ha sequestrato 3,6 milioni di euro è Renzo Martini, in arte mago Candido. Martini lavorava molto in tv e tramite social media e via via, nel tempo, era diventato, a Castelgerundo (in provincia di Lodi), anche un personaggio pubblico, donando al Comune ciò che veniva indicato come più utile per la comunità locale: appena pochi mesi fa, anche una monovolume Dacia Lodgy. L’uomo è stato arrestato e posto ai domiciliari assieme a due componenti della sua famiglia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Afroamericano ucciso, a Milano attivisti manifestano davanti al consolato Usa: “Sotto quel ginocchio abbiamo perso tutti il respiro”

next
Articolo Successivo

Sono le Venti (Nove), dalle immagini del primo traffico alle gite degli italiani: online la raccolta dei “filmini di famiglia” per rivivere il passato

next