La revoca si fa passando dal Parlamento, serve una legge. Questo significa che ci servono i numeri. Prima non ce li diede Matteo Salvini nel Conte 1, ora stiamo cercando di ottenerli dal Pd, di convincerli”. Così Danilo Toninelli, ex ministro dei Trasporti e senatore del M5s sul dossier Autostrade. “Chiediamo alla ministra De Micheli, che immaginiamo abbia portato avanti la trattativa con i vertici di Aspi, che tipo di controproposta ha fatto, quanto abbasseranno i pedaggi? Quanto risarciranno? Quanti investimenti? Purtroppo non abbiamo la maggioranza da soli, dobbiamo vedere che ci dicono gli altri”. Nei prossimi giorni il governo dovrebbe decidere se revocare la concessione o trovare un accordo affinché la holding Benetton ceda la quota di maggioranza a Cassa Depositi e Prestiti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Coronavirus, Fontana: “Dati positivi, convinto che dal 3 giugno i lombardi saranno liberi di circolare in tutta Italia”

next
Articolo Successivo

Comuni, il premier Conte dopo il vertice: “Non permetterò vadano in dissesto”. Decaro (Anci): “Ora seguano i fatti, servono altri 3 miliardi”

next