Continua a scendere il trend dei contagi in Italia, molti dei nuovi casi rilevati sono asintomatici e cala nettamente il numero dei positivi anche in Lombardia. Lo ha spiegato il presidente dell’Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, che ha presentato il bollettino settimanale Iss sulla pandemia. “Non ci sono novità sulla curva epidemica, non si registrano variazioni significative. La curva è in calo“, ha detto. Anche se l’indice Rt di contagio sul territorio continua a oscillare. Ma sia Brusaferro, sia Giovanni Rezza, neo direttore generale della prevenzione del ministero della Salute, confermano che la situazione va monitorata con grande attenzione: “Va data attenzione massima anche ai minimi scostamenti negli aumenti di nuovi casi per limitare un nuovo diffondersi incontrollato dell’epidemia. Incrementi – sottolinea Brusaferro più volte durante la conferenza stampa – che non possiamo escludere che ci siano nelle prossime settimane”. Rezza: “Vogliamo che resti elevata la capacità delle Regioni di individuare tempestivamente nuovi casi perché il pericolo non è alle spalle

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Iss: “Confermato il trend in calo in tutte le regioni, anche in Lombardia. Ma ci possono essere ancora oscillazioni”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Magrini (Aifa) prudente: “Vaccini promettenti, 5 o 6 in fase avanzata. Tempi? Non prima della prossima primavera”

next