Un vasto incendio ha distrutto un campo profughi a Samos, isola della Grecia da anni primo approdo in Europa per migliaia di richiedenti asilo. Nessuno degli ospiti è rimasto ferito ma sono circa duecento le persone, incluse molte famiglie con bambini, rimaste senza un posto dove dormire. Non ci sarebbero stati feriti. Dalle prime ricostruzioni dei giornali locali, sembra che le fiamme siano divampate dopo una rissa all’interno del campo. A Samos, come nelle altre isole greche a ridosso della Turchia, le condizioni dei richiedenti asilo sono drammatiche. Basti pensare che il campo di Samos ospita 7mila persone, ossia dieci volte la capienza regolamentare

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, in Repubblica Dominicana la processione per “far sparire il Covid”: in migliaia in piazza senza distanziamento. Le immagini

next
Articolo Successivo

India, violentata a 17 anni: le autorità la spingono a ritirare la denuncia e lei si suicida

next