Il team di Telegram ha appena annunciato che l’applicazione sarà presto arricchita con una nuova funzionalità che consentirà agli utenti di effettuare videochiamate di gruppo. Del resto l’attuale periodo, segnato dall’emergenza sanitaria legata al Covid-19, ha spinto sempre più persone a comunicare tramite le videochiamate ed è chiaro che un’app di instant messaging come Telegram, che conta 400 milioni di utenti attivi mensili, non poteva di certo restare indietro.

Alcuni portavoce del team hanno annunciato l’arrivo delle videochiamate di gruppo, sottolineando che queste conversazioni saranno sicure. Una frecciata neanche troppo velata a Zoom, l’app balzata agli onori delle cronache proprio durante il boom di videochiamate dovuto all’attuale pandemia, che ha però ricevuto molte critiche proprio per quanto riguarda il sistema di sicurezza, abbastanza labile, e la mancata cifratura end-to-end delle chat. È bene ricordare comunque che anche Telegram ha avuto i propri problemi, in particolare per quanto riguarda la cifratura end-to-end delle chat, che non era attiva per impostazione predefinita.

Non sappiamo quando la novità sarà effettivamente introdotta, ma ne sapremo certamente di più durante le prossime settimane. Telegram infatti ha sicuramente fretta di allinearsi ai competitor, visto anche il recente annuncio di Facebook Rooms, un servizio di videochiamate particolarmente promettente, e quello di WhatsApp, che ha innalzato da 4 a 8 il limite di persone che possono partecipare alla stessa videochiamata.

Telegram, grazie ai continui aggiornamenti, è una tra le applicazioni di messaggistica più scaricate nel mondo. Il software ha infatti registrato 1,5 milioni di nuovi utenti al giorno, riuscendo a raggiungere il traguardo dei 400 milioni di utenti attivi mensili in appena due anni (erano 200 milioni nel 2018). Numeri interessanti, ma ancora nettamente inferiori rispetto a quelli di WhatsApp, che può contare su una base di oltre 2,5 miliardi di utenti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Gears Tactics, narrativa e sistema di combattimento i punti di forza dello strategico ambientato nell’universo di Gears of War

next
Articolo Successivo

Coronavirus, l’app Immuni individua i nuovi contagi senza violare la privacy. Basterà?

next