Le particelle emesse con un colpo di tosse o uno starnuto possono superare lo scaffale del supermercato, arrivare anche al secondo, e rimanere nell’aria fino a sei minuti. È il risultato di uno studio condotto dall’Aalto University di Helsinki, insieme con il Centro di ricerca tecnica Vtt della Finlandia e l’Istituto meteorologico finlandese. Gli esperti, tramite una simulazione 3d, hanno dimostrato come l’aerosol prodotto da una persona possa propagarsi per diversi metri in un ambiente chiuso, come quello di un supermercato, con determinate caratteristiche di ventilazione. Partendo dalle stesse condizioni, i tre istituti di ricerca sono arrivati alle stesse conclusioni: in linea teorica le goccioline prodotte possono arrivare fino a due corsie di distanza. Le variabili sono comunque molteplici e in ogni caso l’utilizzo di una mascherina o il tossire o lo starnutire nella piega del gomito, come raccomandato fin dall’inizio dell’epidemia di coronavirus, diminuiscono molto la probabilità di contagio, come sottolineano gli stessi autori della ricerca. “I risultati preliminari ottenuti dal consorzio evidenziano l’importanza delle nostre raccomandazioni – ha sottolineato Jussi Sane, capo specialista dell’Istituto finlandese per la salute e il benssere – Raccomandiamo di rimanere a casa in caso di malessere e di mantenere la distanza social con tutti. Le istruzioni includono anche il tossire nella manica o nei tessuti e l’igiene delle mani”.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus – Spagna, Sanchez: “Epidemia è sotto controllo”. Francia: infetti 1400 dipendenti del ministero Interno. La tedesca CureVac: “A giugno inizio test vaccino”. Usa, superate le 15mila vittime

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Oxford “testa” la clorochina su 40mila tra medici e infermieri in tre continenti per valutare effetto profilattico

next