Una multa da 400 euro per essersi allontanati dai loro comuni ed essere entrati nella zona rossa di Chiaravalle, dove era in corso il trasferimento degli anziani ospiti della Rsa “Domus Aurea”. Nelle scorse settimane la struttura è diventata un focolaio e fino a oggi sono morte 15 persone. A ricevere la multa, però, non sono stati curiosi cittadini che hanno eluso le restrizioni imposte dal governo, ma i sindaci del territorio che avevano voluto presenziare al trasferimento in ospedale degli anziani affinché tutto si svolgesse regolarmente. “Una notizia che ha del ridicolo”. È il commento che il primo cittadino di Cardinale Danilo Staglianò, uno dei sindaci multati, affida a un video pubblicato su Facebook. La multa? “ È un bel regalo di Pasqua – dice – Il 2 aprile ci siamo recati presso la casa di cura per verificare che tutti i vecchietti venissero trasferiti. Visto che si procedeva a rilento, siamo andati lì per verificare con i nostri occhi che venisse eseguito ciò che ci era stato promesso e più volte era stato rimandato. Grazie a chi ci ha fatto questo bel regalino. L’abbiamo fatto a salvaguardia dei nostri cittadini e dei dipendenti della ‘Domus Aurea’ che ancora erano lì dentro”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Marinoni (Ordine Medici Bergamo): “Errore non chiudere subito Alzano e Nembro. Stato e Protezione Civile? Assenti”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, terminato Consiglio dei ministri: via libera al dl Imprese. Segui la diretta della conferenza stampa

next