Un falso volantino del Ministero, affisso fuori dai palazzi, in cui si invitano gli abitanti a lasciare il proprio domicilio e a fare ritorno ai comuni di residenza, oltre che a fornire – durante i controlli – documenti e contratti d’affitto. È l’ultima truffa improvvisata facendo leva sulla situazione d’emergenza e segnalata dalla Polizia, sul suo sito e sui suoi canali social: “In alcune province sono stati sequestrati questi volantini che contengono informazioni false e ingannevoli – avvertono – Se li trovate fate attenzione e segnalateli alle forze di Polizia”.

I manifesti sono apparsi in diverse città, affissi negli androni dei palazzi e sui muri dei quartieri. “Potrebbe essere l’astuta mossa di qualche malintenzionato per entrare nelle le case – si legge sul sito della Polizia, seguito dall’invito a fare attenzione – Chiunque si imbatta in simili volantini è pregato di segnalarne la presenza e di non seguire le indicazioni in essi contenute“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, pneumologo Richeldi: ‘Calo dei morti è grande cambiamento. Misure sono efficaci, con nostri comportamenti salviamo vite’

next
Articolo Successivo

Coronavirus, botta e risposta sul mercato di Padova. Zaia: “Affollamento insostenibile”. Il comune: “Foto scattate con teleobiettivo”

next