“Mi si permetta di ringraziare il presidente Draghi per le sue parole, perché è caduto il mito del non si può fare debito, oggi ci ha detto che ‘si può fare debito'”. Così Matteo Salvini, al Senato, ha elogiato l’ex numero uno della Banca centrale europea, che sul Ft ha aperto a interventi in debito, vista l’emergenza del coronavirus. “Benvenuto presidente Draghi – sottolinea Salvini – ci serve l’aiuto di tutti, ci serve anche il suo, quindi sono contento, di quello che potrà nascere”. Poi rilvolto al premier Giuseppe Conte ha aggiunto: “Presidente Conte, ogni tanto ammettere qualche errore fatto non sarebbe segno di debolezza ma di forza, altrimenti non staremmo qui a commentare 7503 italiani morti a cui va il nostro pensiero”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Coronavirus, Conte in Senato: “Più confronto con le opposizioni. In totale stanzieremo non meno di 50 miliardi”. Renzi e Salvini evocano Draghi: ‘Le indica la strada’. Il premier: ‘Siamo in sintonia, serve shock’

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Zaia: “In questo momento andrebbero sospese le norme a tutela della privacy”

next