Niente prima staccata alla Saint Devote, niente Rascasse o Virage du Casino. La storia della Formula 1, il gran premio di Montecarlo, cancellato per via dell’emergenza coronavirus. La decisione è stata comunicata ufficialmente nel pomeriggio, dopo che inizialmente la gara era stata solamente rinviata. La Formula 1 ha deciso di posticipare anche le gare di maggio del Mondiale: il Gran Premio di Olanda e Spagna sono solo rinviati. Quello di Monaco invece viene annullato definitivamente per la stagione 2020, come non succedeva dal 1954.

La decisione segue la cancellazione del Gran Premio d’Australia e il rinvio dei Gran Premi di Cina, Bahrain e Vietnam. L’appuntamento di Montecarlo era programmato per il 24 maggio. “La Formula 1, la Fia e i tre promotori hanno preso questa decisione al fine di garantire la salute e la sicurezza del personale viaggiante, dei partecipanti al campionato e dei tifosi, che rimane la nostra priorità”, si legge nella nota.

Dopo l’annuncio del rinvio dei gran premi di Olanda e Spagna, la Formula 1 ha ufficializzato anche che sarà rimandata al 2022 l’entrata in vigore del nuovo regolamento tecnico che era prevista per la prossima stagione. Organizzatori e team hanno preso all’unanimità la decisione di far slittare di un anno le modifiche tecniche mentre è confermata l’introduzione delle regole finanziarie che contemplano un tetto massimo di budget a disposizione.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, il contagio nello sport: positivo Gabbiadini (Sampdoria), tre casi nel Leicester. Anche la F1 si arrende: Gran Premio annullato

next
Articolo Successivo

Ferrari, giusto o no il rinnovo a Sebastian Vettel? La questione è spinosa

next