È una verità scientifica e in fondo a questo articolo pubblico rimandi a ricerche che dimostrano senza ombra di dubbio che amare e ridere sono potenti nell’aumentare le difese del nostro organismo. E per amore intendo tutti i tipi d’amore, verso i figli, i famigliari, gli amici, l’arte, la natura, gli animali; quando proviamo sensazioni d’amore, quando ci sentiamo amati, quando riceviamo coccole, carezze, abbracci, quando facciamo sesso, quando ridiamo e sorridiamo, nel nostro corpo si scatenano reazioni chimiche e ormonali potenti che fanno funzionare meglio tutta la fisiologia e in particolare le difese contro virus e batteri.

Potenziare il nostro sistema immunitario è fondamentale perché siamo di fronte a un virus nuovo, mai visto sul pianeta Terra. Un virus che è sconosciuto al nostro sistema immunitario: i nostri antenati quindi non hanno potuto trasmetterci gli anticorpi adatti a combatterlo né noi abbiamo potuto fabbricarceli da soli… Per questo siamo sprovvisti delle difese specifiche che si formano solo quando si è stati infettati e si è guariti. Ma questo non vuol dire che siamo inermi! La paura fa male alla salute, quindi è importante sapere che il nostro corpo è grandioso e capace di grande resilienza.

Oggi non siamo in grado di dire quante siano esattamente le persone contagiate proprio perché la stragrande maggioranza non ha sintomi evidenti. Quindi quando leggiamo le percentuali dei morti e dei ricoverati rispetto al numero dei contagiati dobbiamo renderci conto che si tratta di numeri falsati: il numero reale dei contagiati che non si ammalano è molto più alto perché le analisi (i tamponi) vengono fatte solo in particolari situazioni. Insomma se sottoponessimo tutti gli italiani al tampone scopriremmo un numero molto più grande di persone che sono state attaccate dal virus ma lo hanno sconfitto. Il sistema immunitario di queste persone appena percepisce la presenza del coronavirus gli mena talmente forte che resta mezzo svenuto.

Ahimè, nonostante ne abbia prese un sacco e una sporta resta ancora in grado di fuggire saltando su un altro essere umano. E per questo le misure di sicurezza sono fondamentali proprio per proteggere le persone che hanno un sistema immunitario debole, come gli anziani già debilitati da altri malanni. E va bene disinfettarsi ma attenzione a non trasformare le nostre case in deserti batterici, i miliardi di batteri buoni che vivono in simbiosi con noi sono la nostra prima linea di difesa contro i virus!

Ed è importante mettere in atto quei comportamenti che ci garantiscono un aumento delle difese immunitarie e potenziano la nostra capacità di prendere i coronavirus, staccargli quelle palline di merda che hanno intorno e buttarli fuori dal nostro corpo a calci in culo! Quindi dateci sotto! Diffondiamo il comico! Dedichiamoci all’amore! Essere musoni oggi è più pericoloso che lanciarsi da un ponte con un elastico rosicchiato dai topi legato alla caviglia! Per questo sono importanti tutte le iniziative che in questo momento si stanno sviluppando in tutta Italia per tenere alto il morale delle persone. È un colossale movimento spontaneo che ci fa onore.

Per cercare di dare il nostro contributo insieme agli amici di Alcatraz, di People for Planet, Ecquologia e di Ecofuturo Festival, stiamo usando la pagina Fb “Alcatraz Band” per segnalare cosa sta succedendo in positivo e ti invitiamo a segnalarci eventi digitali (che linkeremo sulla nostra rete di siti) e azioni solidali. Organizziamo una catena di solidarietà comica, artistica e amorevole!

Studi sul rapporto affettività e sistema immunitario: Schore A. (1994) Affect regulation and the organization of self Hillsdale, NJ: Eribaum;
Taylor S. E. (2002: The tending instinct. New York: Times Book: Holt & Co.;
Taylor S. E. e altri (2000) Biobehavioral responses to stress in females: Tend-and-defriend, not fight-or-flight. Psychological Review, 107, 411-429.
Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, preoccupa di più il contagio o l’incertezza? Intanto ci sono notizie di cui fare tesoro

next