“Una giornata tutta per sé” è il titolo del video realizzato da artiste e filmaker per il collettivo femminista Non Una di Meno in occasione dell’8 marzo. Un progetto artistico a zero budget, un contributo per rappresentare con il mezzo cinematografico dei brevi ritratti di donne, che decidono di prendersi “una giornata tutta per loro”, oltre la routine e la precarietà lavorativa ed esistenziale. L’iniziativa ha coinvolto oltre 30 attrici, tra le quali Paola Lavini, Agnese Nano e Daphne Scoccia, grazie alla piattaforma social delle Mujeres nel Cinema.

Quest’anno la mobilitazione per i diritti delle donne ha assunto nuove forme a causa dell’emergenza Covid-19, che ha impedito l’organizzazione di manifestazioni di piazza e cortei. “Sappiamo che il costo dell’emergenza ricade soprattutto su donne e lavoratrici – si legge in un comunicato di Non una di meno – Prendiamo molto seriamente l’invito alla responsabilità collettiva e proprio l’emergenza ha reso evidente la normalità delle condizioni sociali ed economiche contro cui si scontrano ogni giorno le persone in Italia e le donne in particolare, alle quali è delegato per la maggior parte, il lavoro domestico e di cura

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

8 marzo, America Latina in prima linea nelle manifestazioni sulle parole di El violador eres tu (Lo stupratore sei tu)

next
Articolo Successivo

Teramo, il Comune non assicura assistenza a studente disabile: condannato dal tribunale. “Ma gli enti spesso non rispettano le sentenze”

next