“Una giornata tutta per sé” è il titolo del video realizzato da artiste e filmaker per il collettivo femminista Non Una di Meno in occasione dell’8 marzo. Un progetto artistico a zero budget, un contributo per rappresentare con il mezzo cinematografico dei brevi ritratti di donne, che decidono di prendersi “una giornata tutta per loro”, oltre la routine e la precarietà lavorativa ed esistenziale. L’iniziativa ha coinvolto oltre 30 attrici, tra le quali Paola Lavini, Agnese Nano e Daphne Scoccia, grazie alla piattaforma social delle Mujeres nel Cinema.

Quest’anno la mobilitazione per i diritti delle donne ha assunto nuove forme a causa dell’emergenza Covid-19, che ha impedito l’organizzazione di manifestazioni di piazza e cortei. “Sappiamo che il costo dell’emergenza ricade soprattutto su donne e lavoratrici – si legge in un comunicato di Non una di meno – Prendiamo molto seriamente l’invito alla responsabilità collettiva e proprio l’emergenza ha reso evidente la normalità delle condizioni sociali ed economiche contro cui si scontrano ogni giorno le persone in Italia e le donne in particolare, alle quali è delegato per la maggior parte, il lavoro domestico e di cura

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

8 marzo, America Latina in prima linea nelle manifestazioni sulle parole di El violador eres tu (Lo stupratore sei tu)

next
Articolo Successivo

Teramo, il Comune non assicura assistenza a studente disabile: condannato dal tribunale. “Ma gli enti spesso non rispettano le sentenze”

next