Solo un dato: più di 85.000 biglietti venduti in un solo mese per l’evento con le dive della musica italiana “Una Nessuna Centomila”, che si terrà il 19 settembre dalle 20:30 alla RCF Arena Reggio Emilia di Campovolo e potrà contenere 100mila presenze. Fiorella Mannoia, Emma, Alessandra Amoroso, Giorgia, Elisa, Gianna Nannini e Laura Pausini sopra lo stesso palco. Tutte insieme per un grande evento per dire basta alla violenza sulle donne e raccogliere fondi destinati ai centri antiviolenza. Le sette voci femminili non saranno da sole: ognuna di loro inviterà un collega, un uomo, perché il messaggio che partirà dal palco deve essere chiaro: tutti insieme, uomini e donne, contro le violenze.

“Una è quando una donna lotta e in fondo lo fa per tutte le altre. Nessuna è perché nessuna debba subire ancora violenze. Centomila, sono le voci del nostro grande evento”, spiega Laura Pausini. Fiorella Mannoia aggiunge: “Saranno raccolti, grazie alla generosità di chi parteciperà, fondi che andranno destinati ai centri anti violenza. Vi diremo quali avremo scelto, strutture presenti e attive sul territorio e consolidate, sempre nella più totale trasparenza”. “Questa è la nostra risposta – dichiara Giorgia – e per noi è un impegno vero che raccogliamo con tutto il cuore. La musica raccoglie le emozioni e il grande privilegio per provare a dare una mano. Questo ci unisce a ci avvicina a tutte le donne ancora di più”.

Elisa poi ricorda: “Abbiamo vissuto una bellissima esperienza insieme in occasione di ‘Amiche per l’Abruzzo‘, vista la straordinaria partecipazione del pubblico ci è sembrato giusto sensibilizzare tutti per una nuova e giusta causa”. Alessandra Amoroso dice: “Vogliamo dare voce, con i nostri microfoni, a chi non ha avuto il coraggio, a chi potrà e vorrà dare speranza di crederci ancora. Noi tutte stiamo insieme per dare una grande voce”. Emma anticipa e conferma che “tutte noi porteremo sul palco le nostre band e stiamo già pensando a chi invitare tra i nostri colleghi uomini”. Infine Gianna Nannini: “Siamo schierate ancora una volta perché non ne possiamo più!”.

“Una Nessuna Centomila” dunque è un evento che nasce per dare un aiuto concreto ai centri e alle organizzazioni che sostengono e supportano le donne vittime di violenza. I proventi del concerto verranno erogati a strutture selezionate sulla base di criteri di trasparenza e tracciabilità, strutture in grado di garantire il lavoro, assicurando la sostenibilità nel tempo delle attività da loro realizzate e fornendo un supporto solido e duraturo alle vittime.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Kelis in esclusiva a FQMagazine: “Non mi interessa la hit a tutti i costi. Trump? Non credo che sia da criticare su tutta la linea”

next
Articolo Successivo

Michele Bravi, Ghemon, Ricchi e poveri spostano l’uscita degli album. Enzo Mazza (FIMI): “Decisioni giuste, lo Stato abbassi l’Iva dei dischi dal 22 al 4%”

next