L’ultimo caso all’ospedale di Lavagna, in Liguria, dove sono sparite sia le mascherine che i gel disinfettanti. Ma i furti si sono verificati in molti ospedali e in diverse zone d’Italia, da Torino a Bari. Anche questo è uno degli effetti della psicosi scatenata dal coronavirus. Da una settimana, con l’aumentare del numero delle persone contagiate, le mascherine vanno a ruba. Tanto che è dovuta intervenire perfino l’Antitrust, che ha inviato una richiesta di informazioni alle principali piattaforme di vendita on line in riferimento alle modalità di commercializzazione. Un chiarimento necessario dopo che mascherine e gel disinfettanti sono stati venduti anche a cinquemila euro approfittando dell’emergenza.

Qualcuno però ha pensato di rubare mascherine e gel lì dove ce n’è realmente bisogno, negli ospedali. A Lavagna a segnalare il furto è stata la direttrice generale della Asl4 Chiavarese Bruna Rebagliati: “Abbiamo denunciato l’accaduto – ha spiegato – e andremo in fondo alla vicenda perché non si può speculare in questo modo su dispositivi sanitari così importanti”. Spostandosi dalla Liguria al Piemonte, un altro furto è stato denunciato all’ospedale Sant’Anna di Torino, dove qualcuno ha rubato dieci mascherine sanitarie filtranti nella zona del pre-triage del pronto soccorso.

In Lombardia è toccato a Como, ad esempio, dove di notte qualcuno ha scassinato un armadio dal deposito del blocco operatorio dell’ospedale e ha preso le mascherine destinate a medici, infermieri e assistenti. Episodio simile anche ad Arezzo, dove è sono state portate via dalla radiologia due scatole contenenti le mascherine per la protezione del viso. Il primario del reparto Giovanni Iannelli ha già inoltrato denuncia. All’ospedale di Branca, tra Gubbio e Gualdo Tadino, è scomparso un altro scatolone di mascherine protettive.

Infine Bari, dove al momento non c’è stato nessun caso di contagio: all’interno dell’ospedale oncologico qualcuno ha rubato 500 mascherine con filtro, destinate ai medici e a tutti gli operatori sanitari che quotidianamente assistono i pazienti. Il furto è avvenuto all’interno della farmacia ospedaliera: la direzione dell’ospedale ha sporto denuncia e adesso indagano le forze dell’ordine.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Niccolò dimesso sabato: “Non vedo l’ora di riabbracciare i miei genitori”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, gli aggiornamenti in Lombardia: la diretta con l’assessore Giulio Gallera

next