Sono pochi i dipendenti che lunedì sono andati al lavoro alle Generali Tower di Milano. Nell’edificio non entra chi ha la febbre ed è stato in zone focolaio. “La misurazione della temperatura corporea è una misura valida per tutelare la salute dei colleghi – spiega un dipendente – mi hanno inoltre fatto compilare un foglio dove mi si chiedeva se fossi stato in uno dei Comuni del Lodigiano”, conclude prima di entrare e di sottoporsi alla misurazione della temperatura”.

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Conte su La7: “Salvini? Ho provato a chiamarlo ma non ha risposto, gli avrei spiegato le nostre scelte. Atteggiamento triste”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, niente panico: stiamo individuando tutti questi casi perché li stiamo cercando

next