Forte scossa di terremoto di magnitudo 5.7 in Turchia nei pressi del distretto di Saray, al confine con l’Iran. Almeno sette i morti, tra cui 3 bambini, nella provincia turca di Van. Cinque i feriti. Lo riferisce il ministro dell’Interno turco Suleyman Soylu citato dall’Anadolu. Cinque i feriti trasportati in ospedale, mentre si teme che altre persone siano intrappolate sotto le macerie. La scossa, si è verificata alle 9.23 ora locale (le 6.53 in Italia) con epicentro a una profondità di 6,43 chilometri, vicino al villaggio iraniano di Habash-e Olya, meno di 10 chilometri dal confine turco, secondo l’Usgs. Secondo l’agenzia di stampa turca Anadolu, il terremoto ha causato danni in numerosi villaggi nella vicina provincia di Van, la stessa colpita nelle scorse settimane da due valanghe che hanno causato la morte di 41 persone. Nel territorio iraniano, sono stati danneggiati o distrutti gli edifici di 43 villaggi nella provincia dell’Azerbaigian occidentale, ha detto il governatore generale provinciale, Mohammad Mehdi Shahriari, aggiungendo che tra le decine di feriti una persona è in condizioni critiche. Almeno sette scosse di assestamento hanno poi seguito la prima di magnitudo 5.7.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Irlanda del Nord, suicidi raddoppiati in tempo di pace dopo 30 anni di guerra civile. “C’è sete di giustizia. I poveri vittime di droga e alcol”

next
Articolo Successivo

Francia, scandalo sessuale travolge l’Arche, organizzazione per la cura dei disabili: il fondatore avrebbe abusato di sei donne

next