Tensione in Aula al Senato al termine dell’intervento di Matteo Salvini, a Palazzo Madama per il voto sulla richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti dell’ex ministro dell’Interno sul caso Gregoretti. Il tribunale dei ministri di Catania contesta al leader della Lega il sequestro di persona per i 131 migranti che rimasero bloccati quattro giorni sulla nave della Marina militare, prima di sbarcare ad Augusta il 31 luglio scorso. A scontrarsi sono stati William De Vecchis (Lega) e Marco Pellegrini (M5s), vicino ai banchi della Lega. I due sono stati poi separati dal senatore questore Antonio De Poli. La presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati, ha poi chiesto silenzio per permettere al renziano Cucca di poter intervenire.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Prescrizione, bocciato in commissione il lodo Annibali per rinviare la riforma. I renziani votano di nuovo con Lega, Forza Italia e Fdi

next
Articolo Successivo

Gregoretti, la linea di Salvini: “In tribunale rivendicherò quanto fatto collegialmente”. E al M5s: “C’era, era d’accordo o non ha capito?”

next