“Secondo me è giusto che la verità ce la dicano anche i nostri politici. In Egitto c’è al-Sisi, un regime forte, un dittatore. Le persone che vengono arrestate vengono spesso torturate, alcune violentate”, così il direttore del Fattoquotidiano.it, Peter Gomez, durante la quinta puntata del nuovo programma di informazione Sono le Venti, sul Nove, alla vigila del quarto anniversario dalla morte del ricercatore italiano, Giulio Regeni. “Sappiamo tutti chi ha ucciso Giulio: è stato il regime. Per questo motivo arrivano notizie false o non arrivano durante le rogatorie – continua Gomez – È una verità acclarata, è inutile che continuiamo a dire di volere verità da al-Sisi. Non arriverà mai. Diteci anche se l’Italia è in grado o meno di interrompere i rapporti commerciali importanti con l’Egitto, abbiamo due giacimenti importantissimi di gas e rapporti commerciali delle nostre aziende per 500milioni di euro”. “Gli italiani non hanno paura della verità. Quattro governi ci hanno detto che era possibile averla. L’avremo forse, ma non da al-Sisi”, conclude Gomez.

‘SONO LE VENTI’, il nuovo programma di Peter Gomez, è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia e sarà disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play) e su sito www.iloft.it e app di Loft. Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 149 e Tivùsat Canale 9.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sono le Venti, Bonaccini sul Nove: “Il voto disgiunto è una possibilità: si può scegliere il M5s e mettere croce sul mio nome come presidente”

next
Articolo Successivo

Giulio Regeni, Palazzotto: “La società civile ha dimostrato di non essere disposta a passarci sopra. Senza sviluppi, dare un segnale all’Egitto”

next