Una quindicina di carabinieri forestali, il servizio veterinario dell’Asl e un drone che pattuglia le campagne dall’alto. Nel Foggiano è caccia alla pantera nera che da ormai una settimana si aggira nella zona attorno a San Severo. Diversi gli avvistamenti e le segnalazioni, alcune accompagnate da dei video come quello girato da un contadino e condiviso su YouTube. Il primo ad avvistare il felino è stato un operaio, Nicola Chiarappa, lo scorso 15 gennaio. Tra le ipotesi più accreditate quella che la pantera possa essere fuggita dalla villa di un noto pregiudicato, considerato legato ai clan della mafia foggiana.

Video Youtube

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Lucca, ragazza di 14 anni muore in un incendio. La madre viene avvisata dell’accaduto e ha un incidente stradale

next
Articolo Successivo

Firenze, “crepe negli edifici vicino ai lavori dell’A1. Sentiamo il cemento che scricchiola”. Autostrade: “Verifiche per dimostrare correlazione”

next