“Domani il Senato, la Giunta per le immunità eccetera…decide se devo andare a processo perché sono un criminale o se ho agito da ministro bloccando gli sbarchi perché era mio dovere. Io ci ho ragionato e sono arrivato a una decisione perché è una barzelletta che va avanti dall’anno scorso: chiederò domani a chi deve votare e quindi anche ai senatori della Lega di votare per mandarmi al processo, portatemi in tribunale e la chiariamo una volta per tutte”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, dal palco di Cattolica durante il tour elettorale per le regionali in Emilia-Romagna, commenta la decisione sul caso della nave Gregoretti che lui definisce un “processo contro tutto il popolo italiano“. E sui giudici aggiunge: “Se vuole fare il ministro molli la toga, ti candidi e vai a fare il ministro, altrimenti non rompi le scatole a chi lavora”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili