“Domani il Senato, la Giunta per le immunità eccetera…decide se devo andare a processo perché sono un criminale o se ho agito da ministro bloccando gli sbarchi perché era mio dovere. Io ci ho ragionato e sono arrivato a una decisione perché è una barzelletta che va avanti dall’anno scorso: chiederò domani a chi deve votare e quindi anche ai senatori della Lega di votare per mandarmi al processo, portatemi in tribunale e la chiariamo una volta per tutte”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, dal palco di Cattolica durante il tour elettorale per le regionali in Emilia-Romagna, commenta la decisione sul caso della nave Gregoretti che lui definisce un “processo contro tutto il popolo italiano“. E sui giudici aggiunge: “Se vuole fare il ministro molli la toga, ti candidi e vai a fare il ministro, altrimenti non rompi le scatole a chi lavora”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista