Secondo il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, “soprattutto Milano che è la sua città deve fare i conti con Bettino Craxi e anche il Paese deve farlo, ma soprattutto Milano”. Il sindaco lo ha spiegato nel corso della presentazione del libro di Claudio Martelli, ‘L’ antipatico. Bettino Craxi e la grande coalizione‘. Tra il pubblico anche l’ex sindaco di Milano Carlo Tognoli ed Elisabetta Sgarbi, editrice della Nave di Teseo.”Non è un tema per riconciliarci, ma un modo per riprendere dal passato qualcosa di cui abbiamo bisogno. Credo che sia il momento di fare i conti con la figura di Craxi e del Psi“, ha aggiunto Sala che poi ha precisato come il tema di dedicare una via di Milano all’ex leader del Partito socialista “potrebbe venire anche dopo ma comunque la ritengo una semplificazione”. Il sindaco ha proposto che ci sia “un serio dibattito cittadino su Craxi, addirittura in Consiglio comunale, dove lui è stato seduto. C’è bisogno di questo e sono disponibile anche a promuoverlo”

Sostieni ilfattoquotidiano.it,
ABBIAMO BISOGNO DI TE

Su ilfattoquotidiano.it navighi gratis: ma il nostro lavoro ha un costo. E la pubblicità, in un periodo in cui l’economia è bloccata, f atica a ripagarlo. Sostienici. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Siena, il Comune stanzia 3mila euro (come “sostegno dei minori”) per lo spettacolo di Diego Fusaro su Bibbiano. Sardine in piazza

next
Articolo Successivo

Craxi, l’ex ministro Martelli: “Latitante? Lo dite voi. Per il diritto internazionale era un rifugiato, si sentiva perseguitato”

next