Un cecchino mira a Trump mentre il presidente degli Stati Uniti parla al suo pubblico. Partono diversi colpi, il tycoon prova a coprirsi, ma alla fine, colpito da diversi proiettili si accascia a terra. È la simulazione video realizzata da Fars News Agency e diffusa su Twitter dal Memri, Middle East Media Research Institute, che simula l’omicidio di Donald Trump. Le immagini, che hanno fatto in poche ore il giro della rete, sono state diffuse dopo l’uccisione del generale iraniano Qassem Soleimani, avvenuta lo scorso tre gennaio su ordine dello stesso presidente Usa, e rappresentano una minaccia per il magnate. Una scritta infatti precede il breve video: “Hey Usa, se tu inizi la guerra, noi la finiremo”. Un’altra appare poi alla fine del video: “Nel nome di dio, il benevolo, il misericordioso”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Liberia, proteste contro la politica economica del presidente George Weah: inflazione al 30%, bancomat vuoti e statali senza stipendi

next
Articolo Successivo

Libia, Di Maio: “Paesi interferiscono nella guerra civile, c’è un rischio terrorismo per l’Europa”

next