Nel discorso di fine anno il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha colto l’occasione anche per salutare l’astronauta Luca Parmitano. Il Capo dello Stato ha voluto chiudere l’intervento proprio citando il comandante della Stazione Spaziale Internazionale: “La speranza consiste nella possibilità di avere sempre qualcosa da raggiungere”. Un messaggio che l’astronauta ha più volte lanciato dallo spazio, ricordando l’importanza di “fare progetti” e di “impegnarsi per raggiungerli”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sergio Mattarella, oltre 10 milioni di spettatori per il discorso di fine anno: quasi 60% di share

next
Articolo Successivo

Mattarella, discorso di fine anno: “I mutamenti climatici sono questione serissima che non tollera ulteriori rinvii”

next