I giovani hanno “chiara la percezione che i mutamenti climatici sono questione serissima che non tollera ulteriori rinvii nel farvi fronte. Le scelte ambientali non sono soltanto una indispensabile difesa della natura nell’interesse delle generazioni future ma rappresentano anche un’opportunità importante di sviluppo, di creazione di posti di lavoro, di connessione tra la ricerca scientifica e l’industria”. Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel discorso di fine anno ha voluto porre di nuovo l’accento su uno dei temi caldi dell’ultimo anno, i cambiamenti climatici. Il Capo dello Stato ha poi ricordato l’azione delle nuove generazioni, scese in piazza per “far sentire la loro voce, proiettati come sono verso il futuro, senza la nostalgia del passato”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mattarella, le parole di Parmitano nel discorso di fine anno: “La speranza consiste nella possibilità di avere sempre qualcosa da raggiungere”

next
Articolo Successivo

Salvini, la diretta su Facebook dopo Mattarella: “Le mie sono parole scomode. Magari bisogna fare discorsi più melliflui, insapori”

next