Anche il 24 dicembre può essere un giorno utile per acquistare un regalo, soprattutto se è per noi stessi e non dobbiamo quindi consegnarlo per forza stasera. Su Amazon ad esempio oggi è in offerta l’iPhone 11 da 128 GB in versione rossa che, grazie allo sconto dell’11 %, costa 789 euro invece di 889. Parliamo di uno smartphone di ultima generazione, presentato a settembre scorso e dotato di un grande display, doppia fotocamera posteriore e autonomia migliorata rispetto alla generazione precedente.

In particolare l’iPhone 11 è il modello “entry” dell’ultima generazione, rispetto a 11 Pro e 11 Pro Max, rappresentando il giusto compromesso tra prezzo e prestazioni. Pur non offrendo infatti il comparto fotografico dei fratelli maggiori (manca l’ultra grandangolare), può contare su un ottimo display da 6.1 pollici e sul processore Apple A13 Bionic, lo stesso dei due modelli di punta.

Da un punto di vista estetico l’iPhone 11 presenta lo stesso design di 11 Pro e 11 Pro Max, con linee morbide e il grande notch frontale, che ospita i sensori e la fotocamera anteriore da 12 Mpixel. La piattaforma hardware inoltre è identica a quella dell’iPhone 11 Pro, con processore octa-core A13 Bionic, abbinato a 4 GB di RAM e 128 GB di spazio dedicato allo storage.

A differenza del fratello maggiore però qui il display utilizza un pannello LCD anziché OLED da 6.1 pollici, con risoluzione inferiore – ma sempre elevata -, pari a 828 x 1792 pixel. Anche il comparto fotografico come detto è assai simile, con tele e grandangolare, entrambi basati su sensore da 12 Mpixel e obiettivo con apertura rispettivamente di f/1.8 e f/2.4.

Il resto è identico, con moduli WiFi, Bluetooth, NFC e GPS con supporto alle reti A-GPS/GLONASS/Galileo/QZSS. La batteria da 3110 mAh infine dovrebbe garantire una maggior autonomia rispetto agli iPhone della precedente generazione.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Nave Gregoretti, Morra: “Sì al processo per Salvini, non si dovrebbe votare su Rousseau. Diciotti? In quell’occasione abbiamo sbagliato”

next
Articolo Successivo

Festival di Sanremo 2020, Michele Bravi escluso dalla lista e i fan si ribellano

next