Come sarebbe la Terra se l’acqua degli oceani scomparisse? Il risultato lo mostra lo scienziato James O’Donoghue, che attualmente lavora per l’Agenzia spaziale giapponese (Jaxa), e che in passato ha lavorato per la Nasa. La simulazione parte da un video dell’Agenzia americana del 2008 rielaborato da O’Donoghue. I continenti, in modo graduale, cambiano fisionomia fino a diventare irriconoscibili quando si prosciugano gli oceani che hanno una profondità che dai 2000 ai 3000 metri sotto il livello del mare.

Video Youtube/James O’Donoghue

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Clima, una storia di inerzia. Ormai la gente è pessimista sul futuro del pianeta

next
Articolo Successivo

Decarbonizzazione, ecco perché la Polonia dice no. Il premier: “La transizione energetica costa tanto e ci danneggia”

next