Non è bastato un nuovo lungo vertice serale tra le forze di maggioranza per limare i diversi orientamenti sulla prescrizione e sul processo penale. Al termine del vertice a Palazzo Chigi, il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, ha annunciato il via libera alla riforma del processo civile che “andrà probabilmente in Consiglio dei ministri già la prossima settimana. È una riforma importante che chiedono i cittadini e gli imprenditori, è fondamentale per gli investimenti e dimezza i tempi del processo“. Sulla riforma del processo penale, il Guardasigilli ha illustrato poi le due proposte che ha avanzato agli alleati di maggioranza sulle quali è stato chiesto un momento di riflessione.
Il Pd, però, sottolinea come non si sia ancora arrivati a una sintesi: “Non abbiamo ancora trovato soluzioni condivise per garantire che i processi siano più rapidi e più giusti, ma con un istituto giuridico per una durata non illimitata dei processi” sono le parole dell sottosegretario alla Giustizia, Andrea Giorgis.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

GIUSTIZIALISTI

di Piercamillo Davigo e Sebastiano Ardita 12€ Acquista
Articolo Precedente

Biella, il comune dà la cittadinanza onoraria a Ezio Greggio dopo averla negata alla Segre. Lui rifiuta: ‘Rispetto la senatrice e la sua storia’

next
Articolo Successivo

Insulti sui social, Zaia infuriato: “Offese d’ogni genere contro i veneti, quereliamo. Gente che non ha diritto di avere la carta d’identità”

next