L’atteso Samsung Galaxy Fold, uno dei primi smartphone pieghevoli di nuova generazione, si può prenotare da mercoledì 13 novembre. Venerdì scorso il colosso sudcoreano si è finalmente lasciato alle spalle uno dei più travagliati lanci che abbiano mai riguardato il settore mobile, confermando la prossima distribuzione e un prezzo di listino di 2.050 euro per la versione 4G con colorazione Cosmos Black – per ora la 5G non è prevista per il mercato italiano.

Il Galaxy Fold il 20 febbraio scorso, in sede di presentazione, aveva lasciato a bocca aperta la stampa internazionale. Si tratta infatti di un modello con apertura a libro che vanta uno schermo esterno Super AMOLED da 4,6 pollici e uno interno AMOLED con tecnologia Infinity Flex da 7,3 pollici (qui tutti i dettagli). La peculiarità è che quello più grande è flessibile: consente quindi una zona di visione ampia e priva di elementi di interruzione nella zona centrale. Ovviamente lo smartphone si affida ancora esternamente a una cerniera fisica.

Il nuovo prodotto sarebbe dovuto sbarcare sul mercato statunitense il 26 aprile. Ma le anteprime delle testate giornalistiche specializzate avevano fatto emergere diversi problemi di affidabilità soprattutto legati allo schermo. Insomma, i primi terminali dopo pochi giorni manifestavano rotture proprio nei pressi dell’area di flessione. “Al fine di poter valutare in maniera approfondita i feedback ricevuti e poter dunque eseguire ulteriori test interni, abbiamo deciso di ritardare il debutto sul mercato del Galaxy Fold. Nelle prossime settimane annunceremo la nuova data di rilascio del nostro smartphone pieghevole”, disse Samsung in una nota ufficiale.

Dopodiché la distribuzione è slittata fino a questo autunno, e adesso anche i consumatori italiani tra qualche giorno potranno procedere con le prenotazioni del modello (ulteriormente rinnovato) sul sito ufficiale Samsung, nei negozi specializzati oppure direttamente in quelli degli operatori.

“All’interno della confezione saranno presenti gli auricolari wireless Galaxy Buds e una cover protettiva per Galaxy Fold”, ha confermato l’azienda. “Inoltre, gli esperti Samsung saranno a disposizione dei clienti 7 giorni su 7 e 24 ore su 24 al numero verde riservato per descrivere e spiegare nei dettagli le caratteristiche innovative di Galaxy Fold”. Prevista infine per un anno Samsung Care+1, l’assicurazione lanciata in partnership con Allianz Global Assistance Europe, che copre i danni accidentali come rottura del display o infiltrazioni di liquidi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Spotify Kids per i bambini: musica, favole e tanto altro in completa sicurezza

next
Articolo Successivo

Huawei FreeBuds 3, auricolari true wireless che sfidano gli AirPods

next