Jonathan Busby, di Aruba, sta gareggiando nei 5mila metri ai Mondiali di atletica in Qatar. A circa 250 metri dall’arrivo, crolla a terra, disidratato e stremato dalla fatica. Alle sue spalle, però, arriva l’atleta della Guinea Bissau, Braima Sunclar Dabó. Che si ferma, lo aiuta a rialzarsi e lo accompagna fino al traguardo. Un gesto, salutato dagli applausi del pubblico, che vale più di una vittoria. Dabò segnerà comunque il suo personale in 18’10”87. Busby verrà squalificato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mondiali di atletica, Filippo Tortu e Marcell Jacobs in semifinale nei 100: il milanese si ferma a 10″20, il bresciano vola con 10″07

next
Articolo Successivo

Mondiali atletica leggera, Coleman vince l’oro nei 100 metri. Tortu finisce settimo, ma è il primo italiano dopo 32 anni

next