Greta Thunberg è veramente una speranza. Trovo meraviglioso che ci sia”. Lo ha detto in un’intervista a Skyline, il nuovo approfondimento di Sky Tg24 in onda alle 23, la cantautrice Giorgia, parlando della giovane attivista svedese. “Secondo me – ha proseguito – è lo specchio di una generazione che si è formata e si sta formando, perché l’unico modo per cambiare le cose è crescere delle persone con delle idee diverse, cambiare il tipo di favola che si racconta ai figli. Non dire più che c’è il lupo, l’uomo nero, insegnare loro che invece è tutto all’opposto, che la natura va trattata in un certo modo, che una cosa devi buttarla in un certo posto, che la donna è stata trattata in un certo modo. Ognuno nel suo piccolo stia facendo questo cambiamento, è un piccolo che diventa grande. Fai crescere delle persone che hanno delle idee diverse, una mentalità diversa, e poi succedono cose come Greta, che ci crede veramente e che riesce a smuovere le basi della cultura, la mentalità delle persone e tirarsi dietro un’intera generazione. A questo punto è l’unica speranza, perché noi, come i nostri genitori, abbiamo chiaramente fallito, abbiamo seguito le cose sbagliate e adesso bisogna veramente rimboccarsi le maniche”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Agricoltura, Greenpeace porta un grosso maiale davanti al ministero: “Basta fondi pubblici agli allevamenti intensivi”

prev
Articolo Successivo

I nubifragi oggi sono ‘eccezionali veramente’? Dipende: non è sempre e solo malafede

next