Si è conclusa in tragedia la battuta di caccia tra padre e figlio nel Salernitano. Il figlio, 34 anni residente a Postiglione, ha fatto esplodere accidentalmente un colpo di fucile che ha colpito il padre, 55 anni, al basso addome. Inutili i soccorsi: il padre è morto poco dopo. È accaduto a Sicignano degli Alburni, in località Gammariello, dove padre e figlio, entrambi con la passione per la caccia, si erano diretti in mattinata.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, i due si erano addentrati nella fittissima radura della zona montagnosa, quando i cani dei cacciatori hanno segnalato la presenza di un cinghiale. Il padre, sbagliando, si sarebbe posizionato proprio nella direzione di tiro del figlio, che, sentendo prima il rumore di rami secchi e in seguito all’abbaiare dei suoi cani, ha visto una sagoma e ha aperto il fuoco uccidendo il padre, scambiandolo per un cinghiale.

Il 34enne è stato denunciato dai carabinieri della sezione operativa di Eboli e di Postiglione con l’accusa di omicidio colposo. Resta comunque in stato di libertà. Dovrà rispondere anche di un altro reato: attività venatoria di frodo, visto che nella zona è in vigore il periodo di divieto di caccia ai cinghiali. Sia le armi che il porto d’armi sono stati così sequestrati dagli inquirenti.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Anzio, colpiscono a bastonate un nigeriano: un 18enne arrestato e un 17enne denunciato

prev
Articolo Successivo

Pisa, figlie vendute per il matrimonio: padre arrestato. Una 21enne valeva 12mila euro

next