Applausi e contestazioni in aula alla Camera dopo il voto, a scrutinio segreto, che ha respinto la proposta di arresti domiciliari per Diego Sozzani (Fi), ribaltando il parere espresso dalla giunta per le autorizzazioni. Il pentastellato Davide Zanichelli ha espresso “disappunto” per l’esito della votazione, mentre dai banchi del centrodestra si levavano le proteste. Il presidente della Camera Roberto Fico ha richiamato il collega: “Non ci può essere un commento al voto”. Sozzani, coinvolto nell’inchiesta di Milano denominata ‘Mensa dei poveri’, è accusato di finanziamento illecito dei partiti per una fattura da 10mila euro ricevuti in campagna elettorale da Daniele D’Alfonso, imprenditore accusato di aver corrotto diversi politici e amministratori locali.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

L’appello di Sozzani (FI) prima del voto: “Innocente. Distrutto dal punto di vista psicologico”. Poi esce dall’Aula

prev
Articolo Successivo

Renzi, finalmente via dal Pd! Ora un partito di amici e non più di coltelli nella schiena

next