Conte bis? E’ proprio il governo che gli italiani sognavano: Pd, 5 Stelle, Boldrini. Io lascio che il Palazzo si chiuda in se stesso, come fece Maria Antonietta che, quando il popolo in Francia aveva fame, diceva: ‘Lanciate delle brioche’”. Così, a In Onda (La7), l’ex ministro dell’Interno, Matteo Salvini, attacca il governo M5s-Pd-LeU, rendendosi protagonista di un serrato confronto con uno dei conduttori, David Parenzo.

Questa è un’operazione di poltrona e di Palazzo – ribadisce Salvini – ideata tra Berlino, Parigi e Bruxelles, cioè da Merkel, da Macron e dalla Ue”.
Veramente l’ha ideata lei, è lei che ha staccato la spina, non Macron”, obietta Parenzo.
“Io mi riferisco al governo Conte bis, cioè Monti bis, certamente festeggiato dalla Merkel e da Macron”, ribatte il leader della Lega.
“No, mi scusi – puntualizza Parenzo – Il caso di Salvini e dell’estate è questo: è l’unico giallo in cui la vittima è anche il carnefice. Non è Macron, è Salvini”.
“Se lei mi imputa come reato il fatto di aver provato a far votare gli italiani – risponde Salvini – allora confesso: sono un democratico e mi piace che votino i cittadini. Pensa un po’”.

Circa il nuovo ministro dell’Interno, l’ex prefetto Luciana Lamorgese, l’ex titolare del Viminale afferma: “Do i giudizi sulle persone dopo averle viste lavorare”.
I conduttori, Luca Telese e David Parenzo, obiettano che al Viminale Lamorgese aveva collaborato con lo stesso Salvini, che ribatte: “Sì, ma ci ho lavorato poco e non mi permetto di dare giudizi su una persona che non conosco. Lamorgese non ha Instagram e non usa i social? Non è un merito, né un demerito”.

Poi, risponde, piccato, a Telese che gli ricorda il tour estivo e il Papeete: “Secondo lei, decido del futuro del Paese in base alle discoteche? Ma sia serio. Che sia reato andare in spiaggia l’ho scoperto quest’anno”.
“Ma chi l’ha detto? – ribatte Telese – Ho solo chiesto se, nella sua scelta, ha contato l’entusiasmo che ha sentito intorno a sé”.
“L’entusiamo c’era prima e c’è adesso – risponde il leader della Lega – Forse adesso trovo ancora più gente che mi dice: ‘Grazie Salvini, perché abbiamo capito da che parte stanno i poltronari e da che parte stanno le persone con dei valori. Quindi, rifarei 100 volte la mia scelta”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Conte 2, Telese a Salvini: “A Di Maio ha offerto Palazzo Chigi?”. L’ex ministro non risponde e attacca Conte e il M5s

next
Articolo Successivo

Conte 2, De Benedetti: “Avrei voluto elezioni anticipate. I padri di questo governo sono Renzi e Grillo. Salvini? Lo avremo ancora tra i piedi”

next