Un nuovo possibile naufragio che coinvolge oltre cento persone davanti alle coste della Libia. A lanciare l’allarme è stato il servizio di supporto a coloro che si trovano in difficoltà nel Mediterraneo nel tentativo di arrivare in Europa, Alarm Phone, che su Twitter parla di un’imbarcazione capovolta a largo delle coste libiche: “Naufragio nel Mediterraneo? Ieri un pescatore ci ha detto che una barca si è capovolta al largo della Libia. Dice di aver salvato tre persone e di aver visto tanti corpi. I sopravvissuti parlano di più di cento persone a bordo. Non abbiamo ancora conferme ma temiamo un’ennesima tragedia“.

Mediterranea Saving Humans commenta l’annuncio di Alarm Phone su Twitter e attacca l’Unione europea e il governo italiano per l’atteggiamento tenuto sulla questione migratoria: “Mancano conferme definitive, ma se venisse accertata sarebbe l’ennesima terribile strage – dicono – Nel silenzio colpevole dell’Europa, dell’Italia. Nel Mediterraneo c’è bisogno di salvezza, c’è bisogno di noi”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Honduras, follia allo stadio: 4 morti negli scontri prima del derby Olimpia-Montagua

prev
Articolo Successivo

Vertice Francia-Russia, Macron: “Proteste in piazza, Mosca rispetti i principi democratici”. Putin replica: “Noi non vogliamo gilet gialli”

next