La mozione dei 5 Stelle sulla Tav “impegna il parlamento e non il Governo”, che per questo “non cadrà”. Lo afferma il ministro dei Trasporti Danio Toninelli a margine dell’inaugurazione del potenziamento della stazione di Milano Rogoredo. ” Il Parlamento – ha spiegato – è il luogo in cui è stato approvato quell’accordo e il Parlamento deciderà”. All’evento ha partecipato anche il ministro Salvini, che con i cronisti ha pralto dei rapporti tesi con i ministri 5 stelle. Non solo Toninelli, ma anche Bonafede. “Per fare il ministro non basta essere delle brave persone. Non è mai un problema personale, però bloccare una opera fondamentale come l’alta velocità, che per me dovrebbe unire l’Italia, è dire di no al futuro e al progresso”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Manovra, Padoan (Pd): “Il governo vada a casa. Sta facendo di tutto per fermare il Paese”

next
Articolo Successivo

Tav, Salvini: “Voto a favore della mozione M5s sarebbe una sfiducia a Conte”. Toninelli: “Minacci chi vuole, governo non cadrà”

next