Spiegazione ‘sui generis’ fornita dal sottosegretario leghista al Lavoro, Claudio Durigon, alla espressionezingaraccia’destinata alla ruspa utilizzata dal ministro dell’Interno Matteo Salvini per definire una donna che, in un reportage del Giornale nel campo rom di via Monte Bisbino, alla periferia nord di Milano, viene immortalata mentre lo minaccia.

Ospite di “In Onda”, su La7, Durigon commenta: “Io penso che, comunque sia, quella parola non è dispregiativa come si vuole intendere”.
I conduttori, Luca Telese e David Parenzo, dissentono e l’esponente della Lega tenta di spiegare il suo punto di vista con un’ardita perifrasi: “‘Zingaraccia’ significa zingara che in qualche modo ha usurpato un suo modo di interloquire verso il ministro dell’Interno, dicendo quello che ha detto, e quindi è una ‘zingaraccia’. Questa è la funzionalità. E’ un modo intercalare“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Pd, Boschi: “Salvini? Un imbroglione, dice solo chiacchiere. Di Maio? Ha fatto danni al Paese”

prev
Articolo Successivo

Tav, l’ira di Licheri (M5s): “Sentiamo il dovere morale di portare in Aula l’urlo di dolore dei valsusini”. E il conduttore cerca di calmarlo

next