“Vi ho convocati per un confronto in vista della redazione della manovra economica. Vogliamo che sia una manovra quanto più possibile condivisa”. A dirlo, a Palazzo Chigi, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, di fronte ai principali sindacati nell’incontro preparatorio alla legge di Bilancio. “Il metodo è positivo, ci troveremo il 29 luglio e il 5 agosto e poi a settembre. Quello che conta, però, è ciò che verrà deciso“. Sono le dichiarazioni del segretario generale della Cgil, Maurizio Landini. “Noi abbiamo detto le cose di cui secondo noi il Paese ha bisogno: ridurre le tasse sul lavoro dipendente e sulle pensioni da cui arriva il 94% delle entrate”. Nei giorni scorsi aveva fatto discutere la convocazione delle parti sociali da parte del ministro dell’Interno, Matteo Salvini. “Per noi la sede del confronto è la Presidenza del Consiglio” ha voluto precisare Landini.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Lega-Russia, Conte ha sbugiardato la versione di Salvini? Il ministro non risponde ai giornalisti: “Bacioni, divertitevi”

prev
Articolo Successivo

Tav, Sgarbi al M5s: “Abbiate il coraggio di andarvene. Uscite dal governo e si torni al voto”

next