YouTube ha violato la legge federale sulla privacy dei dati dei bambini e dovrà pagare una multa di svariati milioni di dollari. A riportarlo è il Washington Post, spiegando che la Federal Trade Commission ha raggiunto un accordo con Google, proprietaria del sito di video. La piattaforma web, nello specifico, ha violato il Children’s Online Privacy Protection Act che vieta il tracciamento degli utenti di età inferiore ai 13 anni.

Dall’accordo emerge che Google ha protetto in modo inadeguato i bambini che hanno utilizzato il servizio di video-streaming e raccolto in modo improprio i loro dati in violazione della legge sulla protezione della privacy online dei bambini. Non solo, sono state sollevate preoccupazioni anche sui commenti dei pedofili sul sito: YouTube aveva sospeso i commenti sui video con i bambini solo all’inizio di quest’anno, dopo la scoperta dei commenti inappropriati.

L’esatto ammontare della multa non è ancora chiaro e la questione ora è nelle mani del Dipartimento di Giustizia, che, secondo il giornale americano, raramente capovolge gli accordi della Federal Trade Commission con compagnie sotto la sua sorveglianza.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

RIVOLUZIONE YOUTUBER

di Andrea Amato e Matteo Maffucci 14€ Acquista
Articolo Precedente

Iran, nave britannica sequestrata: “Misura di reciprocità”. Londra convoca incaricato d’affari di Teheran. Ue: “Immediato rilascio”

next
Articolo Successivo

Londra, gas lacrimogeno in metropolitana. Caccia a 2 persone. Probabile rissa, polizia esclude terrorismo

next