“Ma quando tornate a parlare italiano? Da quando parlate inglese non ho più la pensione, lo Statuto… nulla”. Così il segretario Cgil Maurizio Landini durante un intervento nella sede romana, sul workshop ipotizzato dal vicepremier Luigi Di Maio. ricordando la battuta di un lavoratore in una assemblea in fabbrica. Poi ha raccontato l’incontro di qualche giorno fa con il ministro Salvini al Viminale: “Singolare che si sia parlato di tutto tranne che dell’operato del ministro, noi sui porti chiusi e sul dl sicurezza non siamo d’accordo”. “Contratto di governo? Da pirati”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Savoini, la ricostruzione del collaboratore di Salvini: “Nel ’39 i polacchi colpivano i tedeschi, Germania costretta a invaderli”

prev
Articolo Successivo

Fondi russi, media: “Salvini a cena con Savoini la sera prima dell’incontro al Metropol. Prima ha avuto un vertice con interlocutore segreto”

next